Protesi

…non si parla solo di dentiere

Le protesi dentarie sono di vario tipo ma tutte mirano a sostituire i denti mancanti e a ripristinare così le funzioni masticatorie ed estetiche della bocca del paziente. Anche la sostituzione di un solo elemento dentario è considerato un trattamento protesico.
Cosa fa il dentista?

In questa branca dell’odontoiatria è necessaria una collaborazione del dentista con un odontotecnico di fiducia, colui che provvede alla realizzazione in laboratorio della protesi basandosi sulle impronte prese dall’odontoiatra. La figura dell’odontotecnico rimane comunque limitata e al di fuori dello studio dove invece il professionista provvede alla diagnosi, progettazione e messa in posizione della protesi in questione.
Corona:

Dette anche capsule, assumono il nome della parte del dente che sostituiscono ovvero la parte visibile. Sono il rivestimento di un dente o di un impianto e sono necessarie a ripristinare i danni causati da carie, fratture, denti consumati, devitalizzati o assenti. Il dente naturale ancora presente prima di essere incapsulato deve essere ridotto per creare lo spazio necessario al restauro. In seguito è presa un’impronta di precisione per la realizzazione della corona che verrà cementata una volta pronta. La corona rispetterà la forma, la dimensione e il colore del dente naturale e può essere realizzata in vari materiali a discrezione del dentista.
Ponte:

Un ponte è in sostanza l’equivalente della corona con unica differenza che interessa minimo tre elementi di cui i due estremi di supporto per quello centrale sospeso sulla gengiva. Richiede un’accurata igiene da parte del paziente e come la capsula il ponte è una soluzione fissa, quindi cementata, e non rimovibile.
Scheletrato:

Si tratta di protesi mobili parziali. Vanno quindi a sostituire più elementi mancanti sull’arcata dentale, anche se non vicini tra loro, facendo appoggio sui denti ancora presenti. Vengono realizzate con una struttura di base in metallo e rappresentano una soluzione economica e di compromesso. Hanno una lunga durata e non traumatizzano i denti pilastro.
Protesi totale:

Conosciute come dentiere, sono protesi rimovibili destinate a chi ha perso tutti i denti di un’arcata dentale e non può ricorrere all’applicazione di impianti. Da un punto di vista estetico si possono raggiungere ottimi risultati e il costo è relativamente basso anche se si tratta di una soluzione estrema.